Licia Missori in concerto al Teatro Manhattan di Roma

Sullo sfondo di una Roma pittoresca e iper-romantica, nasce un amore assai poco convenzionale tra personaggi insoliti e molto bizzarri… Licia Missori presenta il nuovo videoclip “Suite della Coccinella”, ultimo brano estratto dall’album Neverland, con un concerto speciale che ripercorre le tappe della sua storia artistica e al tempo stesso volge lo sguardo al futuro introducendo brani inediti mai eseguiti in precedenza.

L’autunno e’ arrivato!

Il nuovo video di Licia Missori, "Autunno", diretto da Paola Rotasso.
Il brano è estratto dall'album Neverland prossimamente in uscita con SUONO, la più autorevole rivista di hi-fi e musica italiana! In attesa della pubblicazione del disco... buon ascolto, buona visione e buon Autunno a tutti!

Il nuovo video di Licia Missori, "Autunno", diretto da Paola Rotasso.
Il brano è estratto dall'album Neverland prossimamente in uscita con SUONO, la più autorevole rivista di hi-fi e musica italiana! In attesa della pubblicazione del disco... buon ascolto, buona visione e buon Autunno a tutti!

Il mistero

La tua forza è il mistero Creatura immaginata Risveglio nell’oblio Il tuo corpo un fiore La tua anima vento Seta le tue mani di cui ho sete Le tue vesti aria La tua voce musica Dolce tempesta

Dublino sta svanendo

Dublino sta svanendo e con lei i più bei suoni che abbia mai sentito Non ho mai capito perché i ragazzi siano così belli con quella frangia lunga, lunga, lunga! Svanisce il calore delle persone incontrate, eravamo amici ed ora lentamente diventiamo estranei Si spezza il mio cuore in un frastuono assordante non appena al mattino torno nella realtà. Sogno gli artisti di strada e l’odore dell’erba e dei prati infiniti, sogno il rumore dei miei passi a Grafton Street e la luna piena sul River Liffey In ricordo degli amici che non ho avuto In ricordo dell’amore che non ho vissuto Lacrime al sapore di mirtillo e ribes sul mio portafoglio perso, sui miei baci sprecati Sui miei passi scoordinati A volte dentro avevo una musica diversa da quella di fuori, a volte sognavo che lui in verità fosse molto, molto meno cattivo. Dolce come una merenda a Dame Street il ricordo opaco di tutto quell’affetto, Io fuggirei – cantava la radio quella sera – Io fuggirei con te! Whiskey e sigarette, mele e gelato alla vaniglia, Io fuggirei con te… Racconterò forse ai miei figli e ai miei nipoti che ho lasciato l’anima alla Porter House? No! Ogni emozione indimenticabile si spegne nel giro di uno o due mesi E per questo ti prego… Dolce Dublino, dopo un giro in bicicletta e una pinta di Guinness Nel tempo di un abbraccio sotto la pioggia, lasciami svanire per sempre con te