Lenzuola vuote

Piango

tra le lenzuola vuote

ora che il profumo del tuo corpo

non c’è più.

Vorrei gridare il tuo nome alle stelle

per tutta la notte,

gridarlo così forte

da svegliare gli angeli del paradiso

così forte

da aprire uno squarcio nel cielo

per ognuno dei baci

che non darai più a me.

 

Per ogni mia lacrima

vorrei cancellarmi, annullarmi,

svanire dentro la tua anima

Scorrerti nelle vene

e darti la vita

Colorare i tuoi pensieri

e portarti la musica

Diventare parte della tua bellezza

Essere dea e madre,

Averti generato.

 

Per ogni mio sospiro

vorrei essere il tuo sonno e la tua ansia,

la tua culla, la tua paura,

il tuo destino.

Lenzuola vuote

che dicono il dolore

senza le parole,

Con un bacio

Che non c’è.

Be Sociable, Share!

1 comment on “Lenzuola vuoteAdd yours →

Lascia un commento